Protezione antizanzare: I migliori consigli contro le zanzare

Una grigliata serale estiva con la famiglia e gli amici – tutto sarebbe perfetto, se solo non ci fossero le zanzare. Le punture senza sosta seguite dal prurito possono velocemente rovinare l’atmosfera – tanto più che le succhiasangue non si fermano neanche davanti a neonati e bambini.

Abbiamo raccolto i migliori consigli sulla protezione antizanzare per lei e i suoi bambini, in modo da consentirvi di godere appieno dei mesi estivi.

Una famiglia trascorre il proprio tempo nella natura - con la giusta protezione contro le zanzare.

Breve panoramica consigli protezione antizanzare

  • Spray antizanzare
  • Spray antizanzare per bambini e neonati
  • Applicazione dello spray antizanzare
  • Applicare protezione antizanzare sui bambini
  • Zanzariere
  • Ulteriori consigli contro le zanzare

Spray antizanzare – protezione efficace dalle fastidiose punture

Cosa fare davvero contro le zanzare? Un rimedio piuttosto efficace per proteggersi dalle punture sono i cosiddetti repellenti. La parola di origine latina (repellere) tradotta significa “respingere”. E questo descrive esattamente cosa fanno questi prodotti: Devono tenere lontane le specie locali e tropicali di zanzara, senza però ucciderle. Uno dei principi attivi dei repellenti presenti sul mercato è la DEET (N,N-Dietil-m-toluamide). La sostanza anti insetti impedisce alle zanzare di percepire la presenza di una persona e le porta a volare via. Accanto al principio attivo per la protezione antizanzare DEET si è affermata l’icaridina – che è adatta soprattutto alle pelli sensibili. Grazie alla combinazione con il Citridiol® – una fragranza naturale al gusto di limone ottenuta da una specie cinese di eucalipto – il repellente ha un’efficacia prolungata contro le zecche durante la stagione delle zecche.

Quale spray antizanzare per neonati e bambini?

Ogni repellente contiene principi attivi di diversa intensità il cui uso non è sempre consigliabile per tutte le età. Leggete le informazioni fornite dal produttore prima di acquistare uno spray antizanzare per neonati. Anti-Brumm® Kids è infatti principalmente studiato per la pelle delicata dei bambini a partire da 1 anno. Tra i prodotti ANTI-BRUMM® che sono adatti anche per i bambini può scegliere tra:

Buono a sapersi: Tutti i prodotti di ANTI-BRUMM® sono ben tollerati dalla pelle (dermatologicamente testati) ed efficaci, ovvero un ottimo consiglio contro le zanzare.

Si consiglia di non utilizzare l’antizanzare spray sui neonati al di sotto di 1 anno di età. Questo vale generalmente per tutti i prodotti che contengono oli essenziali. Questi possono causare reazioni allergiche.

Per salvaguardare i neonati dalle punture di zanzara, è consigliabile munirsi – in aggiunta – di altre precauzioni e protezioni antizanzare per bambini, come ad esempio le retine anti insetti.

Protezione antizanzare: Come utilizzare correttamente lo spray antizanzare?

Affinché una protezione antizanzare possa dispiegare il suo potenziale, bisogna usarla correttamente:

  • Uno spray antizanzare è facile da applicare in maniera omogenea su tutto il corpo.
  • Evitare il contatto con gli occhi e le mucose. Per cui evitate di applicare lo spray anti insetti direttamente sul viso ma applicatelo prima sui palmi delle mani.
  • Applicare l’antizanzare spray sempre direttamente sulla pelle e vestirsi solo successivamente.
  • Possono venire trattati anche i capi di abbigliamento di cotone o lana.

Se si desidera utilizzare la protezione solare e l’antizanzare spray contemporaneamente, bisognerebbe attendere almeno 20 minuti, dopo l’applicazione della protezione solare, prima di applicare l’antizanzare spray. Potete risparmiarvi l’attesa, utilizzando la speciale combinazione di protezione antizanzare e solare fornita da ANTI-BRUMM® SUN 2in1. Il prodotto è disponibile in versione spray o lozione con 2 diversi fattori di protezione solare. La pratica combinazione di protezione solare e repellente è adatta non solo alle famiglie che vogliono fare il bagno al lago ma anche a coloro che praticano sport outdoor, frequentano festival o svolgono spesso mansioni all’aperto.

Consigli su come applicare la protezione antizanzare sui bambini

Prima che il vostro piccolo vada a giocare, applicategli uno spray antizanzare. Lo spray si può dosare e applicare facilmente distribuendolo omogeneamente. La velocità con cui viene applicato è di grande aiuto per non spazientire a lungo i piccoli.

Durante l’applicazione dello spray antizanzare su bambini piccoli seguite questi consigli:

  • Dosare lo spray prima nelle proprie mani e solo dopo distribuirlo sul viso del bambino facendo attenzione ad evitarne il contatto con gli occhi.
  • Applicare con parsimonia lo spray antizanzare sui bambini di meno di 3 anni. Cercare di applicarlo solo alle parti della pelle esposte. In linea di massima: Bastano tre spruzzi per coprire un’area grande come il palmo di una mano.
  • La protezione anti insetti – sia essa spray oppure lozione – dovrebbe venire sempre applicata da un adulto e mai autonomamente dal bambino.
  • Per prevenire irritazioni causate dal repellente, evitare il contatto con occhi, bocca e ferite.
  • Non applicare sulle mani dei bambini, dato che tendono a mettersi spesso le mani sul volto o sugli occhi.
  • L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP/BAG) consiglia – in base al principio attivo – l’uso del repellente sopra gli 1 o i 2 anni.

La protezione antizanzare agisce di norma per diverse ore e aiuta a prevenire le punture di zanzara su neonati e bambini. ANTI-BRUMM® Kids può essere applicato ai bambini di almeno 1 anno fino a 2 volte al giorno.

Link consigliato : Lei e suo figlio siete stati punti dalle zanzare nonostante tutte le precauzioni? Importantissimo è non grattarsi! Cosa fare in alternativa lo potete leggere alla voce rimedi casalinghi per punture di zanzara!

Accesso vietato: utilizzare le zanzariere

Così facendo si possono tenere le zanzare lontane dal vostro appartamento e si impedisce agli insetti di avvicinarsi. Provvedete a fissare le zanzariere a tutte le porte e le finestre che tendete ad aprire spesso. Potete scegliere tra delle cornici speciali, che vanno fissate con delle viti o dei chiodi, oppure delle semplici retine, provviste di un nastro biadesivo. In casi complessi potete applicare anche un’ulteriore zanzariera sopra il letto – un’efficace rimedio antizanzare all’interno della casa. Il baldacchino garantisce un sonno tranquillo durante le calde notti d’estate con la finestra aperta senza il continuo ronzio di questi piccoli insetti. In aggiunta, è possibile proteggersi di notte con ANTI-BRUMM® Night.

Cosa fare in vacanza contro le zanzare? Portate con voi in valigia non solo una farmacia da viaggio ben rifornita, ma anche una zanzariera. Prestate particolare attenzione ai seguenti punti:

  • Reti con maglie sufficientemente strette: In commercio ci sono varie tipologie disponibili che vanno dai 156 MESH (inglese che sta per larghezza delle maglie; finezza del tessuto) per le zone tropicali come il sud-est asiatico, fino ai 1.000 MESH per le zone più a nord come la Scozia.
  • Zanzariere impregnate: In aree con alto rischio di malaria – come l’America centrale – è opportuno utilizzare zanzariere impregnate con insetticida. Le zanzare muoiono al contatto con la fibra.
Suggerimento : L’uso di una zanzariera sopra il passeggino, in vacanza e durante le passeggiate vicino a casa, rappresenta una protezione antizanzare funzionale e a buon mercato per il suo bambino.

Che cosa si può fare ancora? Ulteriori consigli contro le zanzare

Accanto all’utilizzo di protezioni antizanzare e zanzariere potete usare altri rimedi per un’efficace protezione antizanzare per lei e il suo bambino o neonato. Quali sono le caratteristiche di una perfetta difesa antizanzare in giardino oppure sul terrazzo? Quali piante sono adatte per tenere lontane le zanzare e come è preferibile tenere lontane le zanzare da sé e la propria famiglia?

Allontanare le zanzare – in casa o nell’appartamento

Ci sono molti rimedi antizanzare per la casa che si sono dimostrati efficaci per prevenire una lunga fila di punture. Provate subito uno dei seguenti consigli tra le mura domestiche:

  • farsi regolarmente la doccia: È consigliato farsi una doccia dopo lavori faticosi e attività sportive perché permette di rimuovere il sudore che attrae le zanzare.
  • nessuna fragranza dolce: Fate a meno di gel doccia e profumi con odori intensi. Anche questo attrae le zanzare.
  • Aria condizionata: Nei paesi tropicali è importante pernottare in un albergo con l’aria condizionata. Le zanzare amano il caldo ed evitano i luoghi freschi. Ciò che vale in vacanza, in estate è valido anche a casa.
  • Ventilatori: Questi dispositivi assolvono una duplice funzione. Le succhiasangue evitano il movimento dell’aria. Inoltre, il biossido di carbonio espulso con la respirazione si diffonde nella stanza, rendendo così più difficile alla zanzara l’individuazione della vittima. Non è solo il sudore ad attrarle bensì anche i gas emessi con la respirazione.

Protezione antizanzare all’esterno: Ecco come proteggersi in giardino

Non siamo gli unici a voler passare le belle giornate all’aperto. Anche le zanzare amano i giardini, i balconi o i terrazzi. Sono questi i luoghi dove vanno alla caccia di sangue. Provate uno di questi rimedi e consigli contro le zanzare per l’esterno:

  • abiti lunghi, chiari e di tessuto grosso: Le specie locali e tropicali di zanzare possono essere fermate usando abiti in lino. Cercate di evitare invece indumenti di colore giallo, rosa o rosso.
  • oli essenziali: Applicare tramite frizione degli oli diluiti può tenere lontane le zanzare. Per gli effetti deterrenti sono famosi gli oli alla fragranza di eucalipto, chiodi di garofano, menta, rosmarino, lavanda e citronella. Anche l’olio della pianta del te e alla menta piperita sono efficaci nell’allontanare gli insetti. Tuttavia, questi rimedi antizanzare possono irritare la pelle e causare reazioni allergiche. Per questo è opportuno fare attenzione durante l’applicazione e tenere conto della tollerabilità.
  • coprite le zone di incubazione: Coprite e sigillate i contenitori d’acqua come le cisterne o le piscinette per bambini e le piscine in giardino e in terrazza. Un ambiente caldo e umido è il luogo ideale per l’incubazione delle zanzare. Le larve si sviluppano infatti molto prima rispetto a dove è fresco e secco.
  • pulizia e svuotamento periodici: Potenziali focolai come annaffiatoi e abbeveratoi per uccelli dovrebbero venire puliti regolarmente, così da rimuovere larve e uova.
  • evitare accumuli d’acqua non necessari: Controllate se ci sono parti umide presso il vostro sistema di drenaggio e le grondaie, facendo attenzione alla presenza di pozzanghere. Asciugate le parti bagnate quando possibile. Così ridurrete l’habitat ospitale per le zanzare.
  • Precauzioni per il laghetto in giardino: Asportate regolarmente le larve di zanzara e puntate su nemici naturali delle zanzare come rane o pesci, tra cui pesci rossi e pesci koi. Fate però attenzione: Le rane possono essere alquanto rumorose e disturbare la vostra quiete.
  • Cassette di nidificazione per uccelli: Costruitene una in giardino e avrete un aiuto antizanzare di origine naturale. Le larve di zanzara sono infatti una delle fonti di cibo degli uccelli.
  • difesa vegetale: Puntate su determinate piante, di cui viene affermata l’efficacia nella difesa antizanzare. Che ne pensate per esempio di pomodori, basilico, menta, lavanda, rosmarino, citronella o melissa? Attraverso le loro fragranze possono allontanare le zanzare dal giardino.

Quindi vedete: Con l’aiuto di questi consigli contro le zanzare, in combinazione con una protezione antizanzare, i piccoli succhiasangue non hanno molte chance su di lei e la sua famiglia.

Perché le zanzare pungono alcune persone più spesso? La credenza che le zanzare amino il sangue dolce, e quindi in particolare quello dei bambini a causa dell’alto consumo di zuccheri, è dura a morire. Non vi è infatti alcuna prova di ciò. Tuttavia: le zanzare prediligono il gruppo sanguigno 0. Se la situazione di chi volete proteggere è questa, si spiegherebbe il motivo delle punture di zanzara su vostro figlio. Anche l’odore dei singoli corpi gioca un ruolo importante per le zanzare - alcuni infatti si “sentono meglio”. Potrebbe interessarvi: