Febbre dengue: contagio, terapia e prevenzione

Spiagge circondate da palme, foreste pluviali sempre verdi e temperature calde tutto il tempo – ecco come sono le vacanze da sogno. Molti viaggiatori però sanno che i paradisi tropicali non piacciono solo alle persone. Anche le zanzare tigre si trovano a proprio agio nei climi caldi e umidi. Con le loro fastidiose punture non solo disturbano le nostre vacanze ma possono anche trasmettere delle malattie. Una delle malattie che colpisce sempre più viaggatori è la cosiddetta febbre dengue. Quali sono i Paesi dove è necessaria una protezione contro le zanzare e quali sono le caratteristiche di questa malattia tropicale?

Mano con zanzara tigre, che può trasmettere la febbre dengue.

Febbre dengue: agenti patogeni e aree a rischio

L’agente patogeno della febbre dengue è un virus della famiglia delle Flaviviridae. Questo viene trasmesso alle persone dalle zanzare del genere Aedes – precisamente dalla Aedes aegypti (zanzara tigre egiziana) e dalla Aedes albopictus (zanzara tigre asiatica). La febbre dengue è una malattia diffusa prevalentemente nelle aree tropicali e subtropicali. Il rischio di contagio è particolarmente alto nelle seguenti aree:

  • America latina
  • Isole dei Caraibi
  • Isole del Pacifico meridionale
  • Sud-est asiatico

Data la diffusione sempre più alta della febbre dengue, è opportuno informarsi prima del viaggio se la località da voi scelta è un’area ad alta rischio. Potete trovare le relative informazioni presso gli Istituti tropicali, sulla pagina di informazioni di Safetravel oppure presso il Dipartimento federale per gli affari esteri (DFAE).

Febbre dengue: il tipico decorso della malattia

I primi sintomi della malattia si presentano dai 3 ai 14 giorni dopo la trasmissione dell’agente patogeno della febbre dengue. I sintomi assomigliano all’influenza e comportano:

  • febbre e brividi
  • mal di testa e dolore agli arti
  • nausea ed inappetenza
  • dolori dietro agli occhi
  • arrossamenti cutanei

Il decorso della febbre denguepuò tuttavia variare sensibilmente. Alcune persone hanno sintomi molto marcati, altri invece molto lievi. L’infezione decorre asintomatica nel 40 % fino al 80 % dei casi.

Registrata anche una grave forma di febbre dengue: Questa variante comporta il sanguinamento di pelle e gengive, così come la presenza di sangue nel vomito e nelle feci. Si arriva a questi sintomi quando le pareti dei vasi sanguigni del paziente diventano porose e lasciano uscire il sangue. In seguito a ciò, è possibile che si verifichi un collasso del sistema cardiocircolatorio che può essere mortale.

Forme particolarmente gravi di febbre dengue sono rare ma colpiscono in prevalenza in bambini. Questo è un motivo in più, per l’uso di una buona protezione antizanzaresui bambini.

Terapia per la febbre dengue

Sottoponetevi ad una visita medica se, dopo il soggiorno in un’area a rischio febbre dengue, notate l’insorgenza dei sintomi della malattia. É importante comunicare al medico la meta del vostro viaggio, così da permettergli una giusta diagnosi e la prescrizione dell’esame del sangue per verificare la presenza degli agenti patogeni. La terapia farmacologica per la cura della febbre dengue consiste nell’alleviamento dei sintomi come febbre e dolori. In alcuni casi si può ricorrere a delle infusioni.

Buono a sapersi: Chi si ammala di febbre dengue diventa immune al virus che l’ha causata.

Applicare la protezione anti insetti – prevenire la febbre dengue

Utilizzando un’affidabile protezione antizanzare, potete evitare l’infezione con la febbre dengue – che è meglio che curare la malattia. ANTI-BRUMM® offre per questo una serie di rimedi come ANTI-BRUMM® Forte o ANTI-BRUMM® Kids per bambini a partire da 1 anno. Non solo allontanano le specie locali di zanzare ma offrono anche una protezione dalle zanzare tigre – che trasmettono la febbre dengue.

Lo sapevate? Molti si ritengono protetti utilizzando la crema solare di giorno e lo spray anti insetti la sera. Ma pensare che le zanzare tigre siano come i vampiri ed escano solo dopo il calare del sole dalle loro tane è un errore. Specialmente ai tropici esistono anche specie diurne, come la zanzara tigre asiatica, che trasmettono la febbre dengue. Una protezione dalle zanzare e dai raggi del sole viene offerta dalla pratica combinazione di ANTI-BRUMM® SUN 2in1.

Un ulteriore consiglio, è quello di utilizzare una retina antizanzare sopra il letto – soprattutto ai tropici. Per proteggersi dalle punture e dalla trasmissione della febbre dengue durante il giorno sono di aiuto abiti larghi e lunghi.

Altri utenti hanno letto: